disegni vincitori

Tutti i 215 disegni che hanno partecipato al concorso “La Pace si può” sono stati valutati con estrema attenzione da tre diverse commissioni. La scelta dei disegni vincitori è stata effettuata seguendo tre criteri:


COMMISSIONE CIVICA

Il sindaco di Azzio Davide Vincenti, il sindaco di Orino Cesare Moia e la Consigliera comunale di Besozzo Elena Franzetti hanno scelto il disegno che meglio esprime il senso di responsabilità civica.


COMMISSIONE PSICOLOGICA

La psicologa Elena Luisetti ha scelto il disegno che trasmette con più efficacia emozioni o valori.


COMMISSIONE ARTISTICA

L’artista Marta Pavoni e l’illustratrice per l’infanzia e scrittrice Maria Gianola hanno scelto il disegno artisticamente migliore.

 

Ecco le scelte con le motivazioni delle commissioni, in ordine di classe.

 


Rebecca – classe I primaria

scuola “P. R. Giuliani” di Azzio

Premio della commissione artistica:
Il disegno esprime una felicità incontenibile che si sprigiona sia dal volto della protagonista che dal mondo che la circonda: la città gli amici della natura. I piccoli animali colorati che riempiono tutto lo spazio. L’accostamento di colori vivacissimi, decisi e pieni è una vera gioia per gli occhi.

Alex – classe I primaria
scuola “P. R. Giuliani” di Azzio

Premio della commissione psicologica:
Ci è sembrato significativo il cammino verso la pace indicato dal passaggio di colore sempre più luminosi. Anche le persone raffigurate sono in cammino e mostrano un’apertura e un’attesa. La Pace universale coinvolge ogni parte del creato: stelle, sole, giorno, nuvola, montagna. L’universo è immerso nella Pace e al vertice c’è la croce di Gesù che con il suo sacrificio dona l’amore al mondo.

 

Ludovico – classe I primaria
scuola “Istituto Rosetum” di Besozzo

Premio della commissione civica:
Nel suo disordine il disegno comunica la partecipazione di tutta la classe al desiderio di pace.


Beatrice – classe II primaria

scuola “P. R. Giuliani” di Azzio

Premio della commissione artistica:
Ci ha colpito per l’idea grafica della natura che avvolge il mondo e lo abbraccia con grazia e delicatezza. Gli alberi a primavera assieme ai germogli fanno sbocciare la pace in un mondo circondato nell’amore da tutti i popoli della terra. Ne emerge una grande gioia!


Anna – classe II primaria

scuola “Istituto Rosetum” di Besozzo

Premio della commissione psicologica:
L’idea che emerge è un abbraccio pieno di calore fatto di contatto e comunicazione positiva in cui il mondo e la natura sono sullo sfondo e le persone sono in primo piano: dipende dagli uomini costruire la pace.


Sofia A. – classe II primaria

scuola “Istituto Rosetum” di Besozzo

Premio della commissione civica:
Pur essendo il disegno incompleto, l’incompletezza è compensata dal valore civico del messaggio proposto: l’aiuto di un bambino in difficoltà o in una situazione di disagio quale base di un messaggio di pace.


Delya – classe III primaria

scuola “P. R. Giuliani” di Azzio

Premio della commissione artistica:
Nel disegno molti elementi rimandano all’idea di condivisione: la tavola rotonda attorno alla quale si riuniscono tutti i popoli, il cibo messo a disposizione e condiviso. Ci piacciono molto la cura dei particolari dei personaggi, della prospettiva e dei colori.

Maria Rosa – classe III primaria
scuola “Istituto Rosetum” di Besozzo

Premio della commissione psicologica:
Ci ha davvero colpito il concetto di pace così originale, vista come “prendersi cura”. È molto profonda l’idea del più grande (il sole) che si mette a disposizione del più piccolo (piantina) donandole la vita. Costruire la pace è prendersi cura degli altri, non evitare semplicemente la guerra.


Amine – classe III primaria

scuola “P. R. Giuliani” di Besozzo

Premio della commissione civica:
Il disegno ha colpito per la sua spontaneità con la rappresentazione della Pace come un traguardo di una civica convivenza che supera l’individualismo.


Elena – classe IV primaria

scuola “P. R. Giuliani” di Azzio

Premio della commissione artistica:
Con grande semplicità emerge la pace. Il disegno trasmette un senso di armonia, di unione tra persone, tra popoli e di culture e religioni diverse, quasi fossero tutti i testi nello sforzo di raggiungere una pace non sempre facile del mondo.


Luigi – classe IV primaria

scuola “Istituto Rosetum” di Besozzo

Premio della commissione psicologica:
Il disegno è molto sintetico e chiaro nel contenuto ed esprime il contrasto tra discordia e pace e le loro conseguenze; la morte da una parte la vita e la gioia dall’altra. Anche i colori e gli elementi della natura trasportano il significato simbolico dell’opera.


Francesco – classe IV primaria

scuola “Istituto Rosetum” di Besozzo

Premio della commissione civica:
Il disegno rappresenta la situazione negativa per la pace creata dalle barriere e quella positiva senza barriere di qualsiasi natura che consente una vita di pace!


Francesca – classe V primaria

scuola “P. R. Giuliani” di Azzio

Premio della commissione artistica:
L’armonia dell’universo espressa attraverso colori pastello e punti luminosi nasce loro dall’equilibrio della pace interiore che ognuno deve saper coltivare in sè per per diffonderla al mondo e a tutti gli uomini.


Andrea – classe V primaria

scuola “P. R. Giuliani” di Azzio

Premio della commissione artistica:
La delicatezza e la bellezza leggera del disegno esprime vera pace per gli occhi e per il cuore. Le mani si toccano con rispetto amore tenerezza.

 


Giulia – classe V primaria

scuola “P. R. Giuliani” di Azzio

Premio della commissione psicologica:
La pace è contagiosa: quando una persona è in pace non può fare a meno di diffonderla emanando luce da sé. L’oscurità viene vinta, e ciascuno assorbe questa gioia, anche in maniera inconsapevole. La pace diventa uno stile di vita che modella il mondo positivamente intorno a sé come un raggio che si espande.


Gaia – classe V primaria

scuola “Istituto Rosetum” di Besozzo

Premio della commissione civica:
Il disegno esprime concetti semplici ma fondamentali per raggiungere la pace con forte richiamo allo stare uniti e a impegnarsi anche con piccoli gesti!

 

 


Antonio – scuola dell’infanzia

 

 

 


Aeryn – scuola dell’infanzia

 

 

 


Letizia – scuola dell’infanzia

 

 

 


Veronica – scuola dell’infanzia